Project Natal: qualche perplessità per Cage

Project Natal: qualche perplessità per Cage
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Chi di voi segue da tanto tempo le vicende relative alla nuova tecnologia di Microsoft Project Natal sicuramente avrà visto, anche nelle pagine di questo stesso blog, un filmato di presentazione della periferica molto interessante che metteva alla prova il sistema innovativo per la realizzazione di azioni davvero belle da vedere. I videogiocatori in questo video, diffuso dalla stessa azienda di produzione, si cimentavano nell’esecuzione di interessanti scene videoludiche che avevano l’obiettivo di far visualizzare le potenzialità che questa nuova tecnologia potrà offrire una volta in commercio.

Naturalmente siamo tutti rimasti stupiti nel vedere tutto ciò che con questa periferica, dotata di telecamera e relativi sensori, si potrà effettuare. Ma c’è qualcuno che non è tanto convinto di quello che si può visualizzare nel filmato in questione, in alto a questo articolo.

Secondo David Cage, dell’azienda di produzione del videogame di successo Heavy Rain, Microsoft ha infatti inserito in questo video qualcosa che non sarà possibile effettuare nella pratica. Si tratta di una scena in particolare, nella quale si può vedere un ragazzo che tiene in mano il suo skateboard e lo passa davanti alla telecamera del sistema tecnologico.

Dopo qualche secondo il sistema sembra riconoscere a tutti gli effetti lo skateboard e il giovane può iniziare a giocare liberamente come se fosse realmente all’interno del videogioco. Secondo Cage tutto ciò non si potrà effettuare con la periferica, che non sarebbe quindi in grado di riconoscere degli oggetti esterni da utilizzare all’interno delle applicazioni, come nel caso dello skateboard.

321

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 07/04/2010 da in , , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici