Metti alla prova il tuo intuito: riesci a indovinare l’anime usando solo questa immagine? Hai 30 secondi

Fan degli anime, venite a noi. Vi basteranno solo 30 secondi, se davvero amate questa serie, per riconoscere l’anime di cui stiamo parlando…

Due sagome sfocate, ma riconoscibili agli occhi più esperti. E’ uno degli anime più seguiti di sempre, un successo inaudito che dal Giappone ha coinvolto anche l’Europa e l’Italia. Stiamo parlando di uno dei seinen più conosciuti, in onda dal 1 agosto 2010 e attualmente in corso su tutte le piattaforme streaming.

Indovina l'anime
Indovina l’anime in 30 secondi (Games4all.it)

Una light novel, tradotta in tutto il mondo, dalle ambientazioni fantascientifiche e un po’ alla studio Ghibli, ma totalmente immerse nell’atmosfera della realtà virtuale. Così, avrete già capito tutto. Stiamo parlando di…

In 30 secondi lo riconoscerete: l’anime seinen più famoso

E se ancora non avete indovinato, nonostante gli indizi, stiamo parlando di: Sword Art Online (SAO). È stato uno dei primi esempi del potenziale delle realtà virtuali. Pubblicato nel 2022, il gioco permetteva ai giocatori di partecipare ad avventure in un mondo immaginario tramite un casco in grado di stimolare i sensi dell’utilizzatore grazie alla manipolazione del cervello diretta.

Indovina l'anime
Realtà virtuale in SAO (Games4all.it)

Tuttavia, i giocatori presto si resero conto che non potevano staccardi dal gioco. Il creatore, Akihiko Kayaba, rivelò loro di averli imprigionati virtualmente e il solo modo per ritornare liberi, e vivi, era superare il 100° livello del castello. Il gioco era infatti progettato in modo tale da causare il coma cerebrale del giocatore in caso di game-over o rimozione forzata del casco. Spetta allora al beta tester Kazuto “Kirito” Kirigaya portare a termine il gioco e liberare se stesso e tutti gli altri giocatori.

Kirito farà la conoscenza di una giocatrice, Asuna, di cui si innamora. Dopo aver sconfitto Kayaba e liberato gli altri giocatori, Kirito scopre che 300 di loro non si sono ancora svegliati, tra cui Asuna. Il protagonista segue una pista che lo porta a un altro gioco, Alfheim Online (ALO), dove incontra Leafa, sua cugina. Kirito scopre che i giocatori intrappolati in ALO sono parte di un mare di esperimenti illegali per il controllo della mente umana da parte di Nobuyuki Sugō. Kirito, infuriato, sconfigge Sugō sia in ALO che nella vita reale.

In seguito, Kirito gioca a Gun Gale Online per investigare su una serie di omicidi misteriosi che stanno accadendo nel mondo reale. Qui, assistito da una giocatrice di nome Sinon, Kirito identifica e segnala alle autorità i colpevoli, tra cui alcuni ex membri di una gilda di assassini incontrati in SAO.

Nel corso delle sue avventure, Kirito ha anche l’opportunità di testare il Soul Translator, un’interfaccia per la realtà virtuale, e verrà gravemente ferito dallo stesso colpevole dell’omicidio misterioso di Gun Gale Online. Kirito si sveglierà infine all’interno dell’Underworld, dei tanti mondi virtuali creati.

Impostazioni privacy