Fortnite sta per riempirsi (ulteriormente) di contenuti per adulti: come proteggere tuo figlio

Importanti novità in vista per la Epic Games e per Fortnite, il gioco è pronto a dare vita ad una rivoluzione: a rischio i più piccoli.

L’era dei videogiochi è riuscita a raggiungere vette mai viste prime: quella che sembrava solo una moda passeggerà oggi non è solo un passatempo condiviso ma un vero e proprio stile di vita per molti. Quest’anno, poi, sono usciti titoli per tutti i gusti ma una fascia di videogiocatori sembra ancora particolarmente affezionata a Fortnite.

Contenuti per adulti Fortinite
Nuovi contenuti per adulti in Fortnite, come proteggere i più piccoli – (Foto: Ansa) – Games4all.it

Tipico sparatutto in circolazione ormai da qualche anno che ha letteralmente spopolato. Sono milioni i gamers sparsi in tutto in mondo che hanno visto il prodotto della Epic Games diventare il loro gioco preferito. Fortnite è in grado di dare ai propri utenti libero sfogo alla fantasia soprattutto grazie alla modalità creativa all’interno del gioco.

Una sezione apposita che permette ai giocatori di personalizzare alcune aree della mappa come meglio credono. Questo dà la possibilità agli utenti di inserire contenuti che potrebbero essere particolarmente nocivi per i minori. A breve ci saranno ulteriori cambiamenti all’interno del gioco che potrebbero portare ad nuovi problemi in merito.

Novità per Fortnite: a rischio i videogiocatori più piccoli

Fino ad ora il videogame in questione è stato utilizzato pressoché da tutti nonostante fosse destinato ad un pubblico superiore ai 12 anni di età. Non il massimo per qualcuno se si pensa che, in quanto sparatutto, in Fortnite è presente una certa dose violenza. La stessa che dopo l’entrata in scena della nuova community rischia ora di prendere il sopravvento.

Nuova community Fortnite
Polemiche per Fortnite, rischi per i giocatori più piccoli – (Foto: Ansa) – Games4all.it

Nuovi contenuti potenzialmente pericolosi all’interno di Fortnite e campanello d’allarme per molti genitori che non hanno voglia di sottoporre i loro figli a certe immagini. Nulla che possa sfociare in qualcosa di particolarmente grave o di riferimento sessuale, almeno per il momento, ma comunque contenuti non adatti ai bambini soprattutto se inferiori ad una certa soglia di età.

A partire dal prossimo 14 novembre la Epic Games permettere di assegnare ad ogni stanza presente nel gioco una precisa classificazione. In questo modo gli utenti potranno sbizzarrirsi e creare le stanze più disparate, aumentando allo stesso tempo i contenuti nocivi per i più piccoli. Il genitore che vorrà aiutare il proprio figlio a non visualizzare materiale non adatto a lui dovrà quindi attivare il parental control. Al di là di questo non è comunque da escludere che non mancheranno ulteriori polemiche dal lancio in poi.

Impostazioni privacy