Videogioco tripla-A sta per arrivare sul Game Pass e sul Playstation Plus: chi la spunterà prima?

Quello che potrebbe arrivare tra non molto su Game Pass o Playstation Plus è uno dei titoli tripla-A su cui si sono concentrate moltissime speranze.

Ma è stato anche un gioco che ha avuto purtroppo un percorso accidentato, un percorso reso ancora più complicato, e questo è il pensiero anche del CEO del team di sviluppo, da tutti quei videogiochi concorrenti che sono usciti e che hanno catalizzato l’attenzione della community di giocatori e giocatrici.

gioco in arrivo su game pass o playstation plus o su tutti e due?
Game Pass e Playstation Plus si contendono questo videogioco – games4all.it

Del resto questo 2023 è stato l’anno in cui abbiamo visto tanti di quei videogiochi che sarebbero dovuti uscire uno o due anni fa e che invece a causa del covid hanno ritardato. Il team di sviluppo di questa esperienza in particolare non si è dato però per vinto e anche se c’è stato un lancio un po’ tribolato.

Adesso sta comunque portando avanti il lavoro soprattutto per dare ai giocatori una esperienza priva dei bug iniziali. E in una recente intervista c’è stato anche modo di parlare del possibile arrivo su una delle due piattaforme in abbonamento. Chi arriverà prima?

Playstation Plus o Game Pass? “Sono abbastanza sicuro che succederà

Guardando ai risultati che finora Immortals of Aveum ha ottenuto come videogioco forse non si tratta del titolo migliore dell’anno anche se si è portato a casa una valutazione Steam di 7 su 10. Uscito in piena estate sulle console di nuova generazione, con Electronic Arts come publisher, il gioco si è però rivelato non particolarmente fortunato nell’incontrare il pubblico.

immortals of aveum non è finito, il gioco su GP o PSP
Immortals of Aveum, accordo per Game Pass o Playstation Plus? (foto Ascendants Studios) – games4all.it

E a leggere tra le righe dell’intervista che il CEO di Ascendants Studios Brad Robbins ha rilasciato a Windows Central è chiaro che questa situazione è uno dei motivi per cui il team di sviluppo si è trovato a dover eliminare parte del proprio organico.

Il nostro business si affida alla vendita dei giochi e non abbiamo venduto abbastanza giochi. E questo ha costretto me a prendere quella decisione“. Durante la stessa intervista Robbins viene anche stuzzicato a riflettere su che cosa avrebbe potuto significare per Immortals of Aveum uscire su Xbox Game Pass o Playstation Plus.

Robbins riconosce immediatamente che le soluzioni in abbonamento ti danno un pubblico più ampio cui rivolgerti e che probabilmente molte più persone potrebbero lasciarsi prendere. Aggiungendo poi che a quanto pare lo studio di sviluppo è in trattative con entrambe le piattaforme.

E nel momento in cui gli viene chiesto a bruciapelo se un lancio direttamente su uno di questi due servizi avrebbe potuto migliorare le performance generali di Immortals of Aveum la risposta è chiara e molto onesta: “Non lo so. Non so se sarebbe stato meglio o peggio per noi“.

Anche perché vale la pena ricordare, e Robbins lo fa a più riprese, che il team di sviluppo si è occupato di produrre il gioco ma che poi a occuparsi della parte promozionale è stata, o avrebbe dovuto essere, Electronic Arts. Chiaro che un’uscita su una piattaforma in abbonamento avrebbe dato un pubblico potenziale più grande a Immortals of Aveum e forse una iniezione immediata di fondi che avrebbe potuto scongiurare parte dei licenziamenti. Ma è andata così.

Impostazioni privacy