Secondo il numero uno di Bethesda state giocando male Starfield: il consiglio

Utenti furiosi con gli sviluppatori, hanno atteso tantissimo tempo per mettere mano al gioco ma ora i problemi sono davvero troppi.

Da Bethesda non hanno sicuramente paura di rimproverare i propri videogiocatori, soprattutto dopo le numerose lamentele che stanno arrivando negli ultimi giorni per quanto riguarda il chiacchieratissimo Starfield, l’ultima fatica della casa di produzione statunitense. È stato tra l’altro il game director Todd Howard a bacchettare gli utenti più maldestri.

Todd Howard contro i videogiocatori: "Non sapete giocare a Starfield"
Il game director di Bethesda, Todd Howard, si scaglia contro i suoi stessi videogiocatori – games4all.it (fonte foto IG @starfielgame)

Non sarebbe un problema del gioco in sé quindi, inutile protestare se non si è compreso il vero scopo. Questo più o meno il sunto dell’infiammata rampogna del noto autore, che in un’intervista ai microfoni di Insomnicac Games ha vuotato il sacco, sfogando un po’ di frustrazione accumulata nelle ultime settimane – che tra l’altro non devono esser state facilissime da affrontare.

D’altronde Starfield era uno dei giochi più attesi dell’anno e nonostante Bethesda ce l’abbia messa tutta per confezionare il prodotto perfetto, non sono mancate le critiche da parte della fanbase. Le aspettative erano alle stelle ma per molti sono state deluse controller alla mano.

“Non sapete neanche giocare”, tuona Todd Howard di Bethesda

Uno dei motivi che hanno acceso il dibattito sarebbe il sistema di controllo dell’ingombro, studiato a puntino in questi anni dalla celebre azienda. Come spiega Todd Howard, il noto game director, gli sviluppatori avrebbero cercato di concedere maggiore libertà ai videogiocatori che però la maggior parte delle volte non sanno neanche che farsene. Anzi, entrano in un vero e proprio frenzy arraffa tutto, che non può che comportare un aumento della massa e un inventario farcito a dismisura.

Videogiocatori furiosi con Bethesda: "Perché l'avete fatto così?"
Guerra aperta tra videogiocatori insoddisfatti e i creatori di Starfield – games4al.it (fonte foto IG @starfieldgame)

Nella sua intervista a Insomniac Games ha detto: “Abbiamo cercato di dare priorità alla libertà di gioco: dove puoi andare, quello che puoi fare. I giocatori poi esagerano ogni volta che esce un nostro nuovo prodotto, si mettono a raccogliere proprio tutto. Non servono i vassoi e le matite, ovviamente, ma ci piace che si possano raccogliere”.

Secondo gli utenti, già sul piede di guerra nei forum, i creatori non avrebbero reso troppo chiaro cosa sia veramente utile portare con sé e in generale pare ci siano davvero troppi oggetti. È per questo motivo che la maggior parte delle persone riempie il proprio ‘bagaglio’ a dismisura, pensando che tutto possa servire.

Impostazioni privacy