“Mostruoso” questo videogioco è diventato famoso perché è il peggiore dell’anno

C’è un titolo videoludico che in questo 2023 ha segnato il pubblico in maniera negativa, sono tutti d’accordo: è il peggiore dell’anno.

Ogni anno il mercato dei videogiochi accoglie una serie innumerevole di titoli. Anni e anni di lavoro vengono messi in campo per dare ai videogiocatori dei prodotti all’altezza della situazione. Se da una parte la volontà dei sviluppatori è chiara dall’altra arriva poi il confronto con la realtà che non è sempre positivo.

Videogioco peggiore dell'anno
Un videogioco è diventato famoso perché è il peggiore dell’anno – (Games4all.it)

Gli ultimi mesi videoludici sono stati caratterizzati da tante uscite di valore assoluto, possiamo citare Lies of P, Lords of The Fallen, Spider-Man 2 e molti altri ancora. Non tutti i titoli arrivati sul mercato però hanno convinto i giocatori di tutto il mondo, anzi ce ne uno che ha ricevuto aspre critiche con alcuni che lo hanno definito come mostruoso.

Il titolo protagonista di recensioni negative da parte dei videogiocatori era molto atteso per quest’ultima parte di 2023. Pad alla mano però è stato reputato come il peggiore dell’anno: scopriamo di cosa si tratta.

Il peggior gioco del 2023 è Skull Island: Rise of Kong: il verdetto dei videogiocatori è netto

Lo scorso 17 ottobre 2023 è arrivato sul mercato il gioco Skull Island: Rise of Kong sviluppato da IguanaBee. Fin dal primo momento questo titolo ha incuriosito buona parte dei videogiocatori ma ha subito mostrato di essere indietro dal punto di vista tecnico. Per molti questo gioco rappresenta un salto nel passato, si ritorna addirittura ai tempi di PlayStation 2.

Tante critiche per Skull Island: Rise of Kong
Skull of Island: Rise of Kong è stato definito come peggior gioco del 2023 – Foto sito ufficiale PlayStation – (Games4all.it)

Skull Island: Rise of Kong mette i videogiocatori nei panni di Kong in un level design binario e con un personaggio segnato da movimenti non fluidi. Inoltre, il gameplay risulta essere ripetitivo e votato solo e quasi esclusivamente alla lotta. Ripetitività che si ritrova anche nel momento della sfida al boss finale.

I videogiocatori del mondo hanno decretato questo titolo non all’altezza del periodo videoludico attuale. Dall’altra parte bisogna sottolineare che gli sviluppatori hanno lavorato con un budget ridotto anche se tale elemento non può rappresentare una scusa per come il titolo è uscito sul mercato.

Il videogioco Skull Island: Rise of Kong continuerà a far parlare dato ormai il pensiero sempre più forte dei gamers. La reputazione di questo titolo inoltre potrà far male alla software house che già non viveva un situazione positiva.

Impostazioni privacy