In questo terrificante horror sei il guardiano di un cimitero che di notte si risveglia: il gameplay

Cosa c’è di più terrificante di un lavoro notturno in un cimitero? Questo è l’incipit di un nuovo terrificante survival horror.

Sono passati 31 anni da quando Alone in the dark portava le avventure horror su un nuovo livello, dando vita a quello che tutti conosciamo come il genere survival horror. Negli anni ci sono stati tanti esponenti e ciascuno di essi ha provato ad aggiungere qualcosa alla formula e a variare nel contesto e nella narrazione.

Gioco Horror terrorizzante
Questo gioco horror è terrorizzante un gameplay sensazionale – Credit Steam.com – Games4all.it

Ciò che accomuna un Resident Evil ad un Dead Space e a un Clock Tower, però è l’atmosfera che questo genere di titoli riesce a creare: il protagonista si muove all’interno di un mondo ostile, cupo, cruento e opprimente che gli genera un crescendo di tensione e angoscia. Affinché un survival horror sia degno di tale nome, deve riuscire proprio nell’intento di fare sentire il videogiocatore accerchiato, in costante emergenza e pericolo, come se in ogni momento e da ogni angolo potesse arrivare la morte.

Quale setting migliore di un cimitero per dare sin dal primo momento al videogiocatore quel senso opprimente di morte che è tipico del genere. Proprio questa è la location da cui inizia Graveyard Shift, un videogame indie che ha fatto la sua comparsa su Steam e che promette di essere davvero terrorizzante.

Graveyard Shift, il survival horror terrificante ambientato in un cimitero

Gli autori del titolo hanno pensato di dare vita ad una delle fantasie horror più diffuse al mondo. Ciascuno di noi, specialmente da bambino, ha immaginato almeno una volta che nei cimiteri di notte i morti viventi potessero alzarsi dalle loro tombe e cominciare a camminare.

Gioco Horror terrorizzante
Il gameplay di Graveyard Shift promette bene – Credit Steam.com – Games4all.it

Graveyard Shift ci mette nei panni di un uomo che inizia il lavoro di guardiano notturno del cimitero, un mansione che non dovrebbe riservare grosse sorprese, ma che nel suo caso si tramuta in un incubo ad occhi aperti. La notte, infatti, il cimitero torna a vivere e lui si trova costretto a lottare per la propria sopravvivenza.

Dal filmato di gameplay scopriamo che si tratta di un gioco in prima persona, che gran parte dell’esperienza richiede l’esplorazione e la risoluzione di enigmi e che tensione e angoscia sono sapientemente centellinate dagli sviluppatori attraverso apparizioni inquietanti e misteri che si dipanano davanti ai nostri occhi.

Il setting macabro e l’illuminazione curata nel minimo dettaglio contribuiscono a generare un senso costante di oppressione, acuito dalla rivelazione graduale di un vero e proprio mondo sovrannaturale che ci circonda e che sembra volerci eliminare ad ogni costo.

Impostazioni privacy