Il padre dei survival horror si torna a mostrare in 4k: il bellissimo gameplay del nuovo Alone in the Dark

Alone in the Dark potrebbe essere un gioco che non ti dice nulla se le tue prime esperienze con i survival sono arrivate con Resident Evil ma siamo di fronte al ritorno (stavolta fatto come si deve forse) di quello che è considerato un caposaldo del genere.

Il gioco originale sembrava rivoluzionario quando uscì prendendo alla sprovvista tutti quelli che decisero di provarlo. Nonostante la grafica 3D parecchio primitiva, a tratti cartoonesca, il gioco è sopravvissuto nella memoria per la storia, i momenti da pelle d’oca e una sorta di ansia data anche dalla colonna sonora.

alone in the dark salta a gennaio ma si mostra
AITD, un gameplay mostra la paura – games4all.it

E fu un gioco talmente tanto avanti che la definizione che si trova più spesso è action adventure prima che survival horror. Nel corso degli anni si è provato a riportarlo in vita ma forse solo adesso con il lavoro portato avanti da THQ Nordic siamo di fronte a un gioco vero erede di quella paura.

Un gioco che a quanto pare si è portato a casa anche il marchio di approvazione del creatore originale Frédérick Raynal. Ma com’è il gioco? Un nuovo video di gameplay lo mostra.

Alone in the Dark, pronti alla paura

Alone in the Dark sarebbe dovuto essere uno dei giochi progettati per uscire proprio nel periodo di Halloween. Ma i suoi sviluppatori hanno deciso di lasciar perdere, data la frolla di giochi in uscita in questo periodo. Ed è per questo motivo che sull’account ufficiale del gioco è stato annunciato circa un mese fa il passaggio ad un’altra data: il 16 gennaio dell’anno prossimo.

alone in the dark si mostra in un nuovo video da brividi
Alone in the Dark, cosa aspettarci a gennaio? – games4all.it

Qualcuno pensa che si tratti di una mossa data dalla paura ma in realtà, almeno a nostro avviso, è una decisione piuttosto aggressiva anche perché salta in un colpo solo anche il periodo natalizio e si va ad infilare in quello che tanti ritengono un momento più vuoto.

Un momento in cui l’idea di tornare nella grande casa infestata potrebbe venire a tanti. Per chi vuole provarlo è disponibile il prologo con protagonista la piccola Grace. Ma è chiaro che tutti gli occhi sono puntati su ciò che arriverà.

Qualcosa che anche il creatore originale del gioco trova essere “un ottimo lavoro“. Un ottimo lavoro in cui tornano i due protagonisti, ovviamente con una mole di poligoni enorme rispetto agli originali del ’92, ma con quella stessa lentezza estenuante e quel modo molto umano di affrontare ogni porta.

Negli 8 minuti di video che i colleghi di JV hanno pubblicato si possono ritrovare alcune immagini dell’originale, una fra tutte l’arrivo nella grande casa con la prospettiva dall’interno come se qualcuno guardasse la strada mentre i fanali dell’auto serpeggiano sul vialetto.

Ma c’è anche tanta innovazione, a partire dalla illuminazione che ovviamente è molto più teatrale rispetto all’originale del ’92 e sembra ammiccare in parte a Silent Hill, anche se non c’è nebbia da nessuna parte. Il gioco THQ Nordic si è impegnato a prestare fede proprio al titolo che porta. Le premesse sembrano positive e a gennaio potremmo valutare se l’entusiasmo mostrato dal creatore dell’opera originale è condivisibile.

Impostazioni privacy