Hanno sottoposto una PS5 slim ad un test di 8 ore consecutive: sono stati scoperti 2 problemi

Dopo i primi test, la nuova PlayStation 5 Slim mostra due caratteristiche che gli appassionati non si aspettavano di certo.

Poco a poco la PlayStation 5 Slim, nome non ufficiale della nuova versione di PS5, sta iniziando ad arrivare agli utenti e anche agli YouTuber, che non hanno perso tempo e hanno subito iniziato ad analizzarla nel dettaglio. David2D, un account famoso per le sue recensioni, ha smontato una PS5 Slim e l’ha sottoposta a uno stress test di 8 ore. I risultati hanno lasciato diversi utenti con qualche dubbio.

la playstation 5 slim è più piccola del 30%
La nuova PlayStation Slim ha due difetti inaspettati (Foto Youtube PlayStation) – games4all.it

La nuova PS5 Slim sostituirà il modello originale, che già non viene più prodotto (ma che continuerà a essere venduto fino a esaurimento scorte). I principali vantaggi della PS5 Slim, che Sony continua a chiamare semplicemente PS5, sono che è più piccola, più leggera e ha 180 GB in più di spazio. Le prestazioni dovrebbero essere le stesse del modello attuale, ma c’è un dettaglio che già non convince la maggior parte degli appassionati.

Una versione Slim che tradisce alcune aspettative

La caratteristica più evidente della PS5 Slim è che, rispetto al modello prcedente, ha un volume ridotto del 30%. Questo dettaglio ha reso necessario anche un cambiamento dell’intero sistema di raffreddamento. La nuova console ha due dissipatori in alluminio, cinque heat pipe in rame e continua a utilizzare il metallo liquido per il raffreddamento. 

la playstation 5 slim si surriscalda di più
I risultati dello stress test sono buoni, ma la nuova console si surriscalda e consuma leggermente di più (Foto Youtube Dave2D) – games4all.it

La ventola principale a 19 pale è più grande rispetto al modello precedente, ma per fortuna non aumenta il rumore. Anzi, è addirittura meno rumorosa: 43 dB rispetto ai 44 dB del modello attuale.

Il problema è sorto dopo aver sottoposto la PS5 Slim a un test di stress di 8 ore consecutive, ovvero facendola eseguire giochi senza interruzioni per quel periodo di tempo: la console ha mostrato temperature leggermente superiori rispetto al modello standard. La versione attuale si surriscalda tra i 60 e i 63 gradi Celsius, mentre la PS5 Slim tra i 62 e i 64 gradi Celsius.

È comunque una differenza minima che non influisce negativamente sulla console. Ciò che è ancora più sorprendente è che la PS5 Slim ha anche un consumo leggermente maggiore rispetto alla PS5 standard, a seconda del gioco che si utilizza. Con “Death Stranding” consuma 5 W in più, mentre con “Astro’s Playroom” consuma 2 W in più. L’eccezione è “Spider-man 2”, con cui consuma 6 W in meno.

Ancora una volta, si tratta di una differenza insignificante, ma è curioso notare che rompe la tendenza dei modelli Slim di Sony, che hanno sempre consumato meno. La conclusione che si può trarre dal test è che chi cerca un consumo e un calore inferiori non li troverà. Ciò che gli utenti della nuova versione di PS5 guadagneranno è una dimensione più piccola e più spazio di archiviazione allo stesso prezzo.

Impostazioni privacy