Half-Life, non c’è bisogno del terzo capitolo: 25 anni dopo arriva un nuovo modo di giocarci

In occasione dell’anniversario d’argento di Half-Life un modder ha creato un modo nuovo per giocare l’avventura di Gordon Freeman.

Valve nel 1998 ha letteralmente rivoluzionato il mondo del gaming, presentato il primo fps narrativo della storia, la base ed il punto di riferimento per tutti gli immersive sim ed in generale per tutti quei videogame che oltre ad una sfida volevano presentare una narrazione sia testuale che visiva. Non solo, con Half-Life lo sviluppatore ha anche modificato l’approccio al gaming, inserendo una fisica realistica e l’interagibilità con gli oggetti di gioco.

Nuovo modo di giocare Half-Life
A chi serve Half-Life 3, ecco come giocare in modo totalmente nuovo l’originale – Steam – games4all.it

Sei anni più tardi, nel 2004 – a cavallo tra la sesta e la settima generazione di console – Valve ha sublimato la formula alzando ancora di più l’asticella verso l’alto con Half-Life 2. Ancora oggi il secondo capitolo della saga fantascientifica creata dallo sviluppatore americano è un cult transgenerazionale e – al netto di un motore grafico ormai datato – possiede un ritmo di gioco ed una varietà di soluzioni di gameplay e level design che lo rendono attuale.

Vi basterà dare una chance a questo videogioco per capire per quale ragione, a distanza di 19 anni, i fan attendano e chiedano a gran voce un terzo capitolo. Valve voleva svilupparlo, ma il progetto è stato accantonato diverse volte ed il motivo è semplice: non esiste oggi una tecnologia tale da permettere allo studio di sviluppo di implementare meccaniche di gioco rivoluzionarie come quelle che presentavano i primi due capitoli.

Half-Life, non c’è bisogno di attendere il terzo capitolo: ecco come viverlo

Non è un caso, infatti, che il primo spin-off dopo anni d’assenza della saga è arrivato qualche anno fa in versione Vr: Half-Life: Alyx è un gioco innovativo, che sfrutta meglio di qualunque altro titolo la tecnologia alla base dei visori di realtà virtuale e che si è posto come metro di paragone per tutti gli altri titoli del genere.

Nuovo modo di giocare Half-Life
Il modder Lymphoid ha ribaltato l’esperienza di Half-Life – half-life.com – games4all.it

Un recente aggiornamento del primo capitolo di Half-Life su Steam (piattaforma che appartiene proprio a Valve) ha fatto sperare ai videogiocatori che qualcosa si stia muovendo. D’altronde in un periodo storico in cui i remake e i reboot vanno per la maggiore, il ritorno di Half-Life potrebbe essere la ciliegina sulla torta, sia che si tratti di una rivisitazione dell’originale, sia che si tratti del tanto atteso terzo capitolo.

In attesa di capire quali siano le intenzioni di Valve a riguardo, un modder ha deciso di modificare radicalmente l’esperienza del primo capitolo. Lymphoid ha infatti creato la mod “Back-Life”, nella quale Gordon Freeman non deve scappare dal complesso Lambda, ma vuole disperatamente rientrarci.

In questa versione non esiste più Xen e all’inizio si viene portati direttamente al portale che conduce al centro ricerca Lambda. Nel resto dell’avventura bisognerà ripercorrere gli ambienti di gioco già visti nella versione originale, però, al contrario, lottando per poter rientrare nella zona sicura del tram.

Lymphoid è stato in grado di bilanciare bene l’esperienza e di renderla appagante, divertente e completamente differente dall’originale. Per giocarci non dovrete fare altro che scaricare e installare la mod ‘Back-Life‘.

Impostazioni privacy