Grandi notizie per chi aspetta la prossima stagione di The Last of Us

La produzione della seconda stagione della serie sta affrontando diversi problemi. Dopo mesi, finalmente arrivano buone notizie.

Dopo essere diventata la serie televisiva evento della prima parte dell’anno, “The Last of Us” ha salutato i telespettatori con un finale molto aperto, che lasciava chiaramente spazio a una seconda stagione. I nuovi episodi sono stati confermati praticamente subito, visto il grande successo della serie, ma da allora non si è più avuta nessuna notizia. Ora sembra finalmente che la produzione della seconda stagione di “The Last of Us” sia pronta a riprendere.

the last of us 2 inizierà presto le riprese
La seconda stagione di “The Last of Us” deve affrontare diversi problemi di produzione (Foto Instagram @thelastofus) – games4all.it

Già da qualche tempo Neil Druckmann, uno degli sceneggiatori, ha dichiarato che le sceneggiature della seconda stagione sono pronte. Gli appassionati che hanno già giocato alla versione per console sanno già che la seconda stagione adatterà il secondo gioco della serie, “The Last of Us Part 2”. Il racconto sarà ambientato diversi anni dopo la fine del primo gioco, con Joel ed Ellie che proseguono la loro avventura dopo gli eventi traumatici all’ospedale di Santa Barbara.

La produzione è stata però bloccata dai grandi scioperi che stanno investendo il settore cinematografico negli Stati Uniti. L’altro showrunner, Craig Mazin, ha dichiarato su Threads che le riprese potrebbero finalmente partire alla luce di un accordo provvisorio raggiunto per la fine dello sciopero della WGA. Ma i problemi all’orizzonte non sono affatto finiti.

La strada della seconda stagione di “The Last of Us” è più tortuosa del previsto

Sono molto orgoglioso della WGA e dei suoi membri, ed emozionato di tornare a lavorare sulla stagione 2 di The Last of Us“, ha scritto. “Lo sciopero non è ancora ufficialmente terminato, ma nel momento in cui lo sarà, entreremo in azione“. Se da una parte queste dichiarazioni di Mazin sembrano accendere le speranze dei fan, la realtà dei fatti è però un po’ diversa.

le riprese di the last of us 2 sono bloccate a causa degli scioperi
Gli scioperi di Hollywood stanno rendendo difficile la produzioni di varie serie televisive, tra cui proprio “The Last of Us” (Foto Instagram @thelastofus) – games4all.it

Con le sue parole, Mazin ha fatto riferimento solo all’accordo raggiunto con WGA, il sindacato che rappresenta gli sceneggiatori. Gli scioperi del sindacato SAG-AFTRA, che invece rappresenta gli attori, non è ancora finito ed una soluzione non sembra ancora vicina. Per i pochi che non fossero al corrente, da mesi ad Hollywood va avanti uno sciopero generale dei lavoratori del mondo dello spettacolo, che tra le altre cose chiedono di ottenere salari più alti e protezioni contro l’intelligenza artificiale.

Perché le riprese della prossima stagione della serie inizino propriamente, anche questo nodo dovrà essere risolto, in modo che gli attori (inclusi Bella Ramsey e Pedro Pascal) possano tornare al lavoro. I casting sono una parte importante della nuova stagione, visto che serviranno diversi nuovi attori per dare vita ai nuovi personaggi che si uniranno alla storia nella seconda parte. Tra tutti, c’è il personaggio di Abby, che i fan del gioco conoscono molto bene e attendono con impazienza. Sembra però che il casting per questo ruolo sia già stato completato, e potremmo avere un annuncio molto presto.

Impostazioni privacy