EA lascia fuori milioni di videogiocatori, l’ultimo annuncio è molto criticato

L’ultimo annuncio di EA è stato criticato da tantissimi gamer. Così vengono lasciati fuori milioni di videogiocatori: pioggia di critiche su X.

Ancora una volta Electronic Arts ha annunciato di aver interrotto il supporto per uno dei videogiochi più amati di sempre. La decisione definitiva è arrivata nelle ultime ore ed è stato un vero e proprio colpo basso per tutti quei videogiocatori che adesso verranno tagliati fuori: che cosa sta succedendo.

EA lascia fuori videogiocatori annuncio criticato
La scelta di EA ha subito non poche critiche – Credits: EA Sports – Games4All.it

Non è raro nel mondo dei videogiochi sentire che alcuni titoli perdano il supporto per la loro versione online. Infatti questo può accadere per una molteplicità di ragioni. A partire dall’obsolescenza, con i titoli nuovi che possono far passare di moda i titoli più vecchi. Inoltre per le case videoludiche mantenere i server online per giochi con una base di videogiocatori molto ridotta potrebbe diventare una scelta molto costosa e poco sostenibile nel corso del tempo.

Tra queste troviamo anche EA che ha un numero limitato di personale dedicato al supporto online e questo porta il colosso canadese a dedicare il suo tempo ai videogiochi più recenti. Inoltre potrebbe anche capitare che alcuni contenuti con licenze, come canzoni o marchi, potrebbero scadere nel tempo. Così l’azienda deciderà di interrompere il supporto in modo da evitare delle controversie legali.

EA lascia fuori milioni di videogiocatori: l’annuncio fa storcere il naso a molti

La gran parte delle volte però questo accade solamente perché i videogiochi sono diventati obsoleti ed in queste ore EA ha comunicato la lista dei videogiochi che perderanno il supporto online di Electronic Arts. A breve sono diversi i titoli che saranno abbandonate da EA Sports. Come di consueto la casa videoludica canadese ha deciso di lanciare un preavviso. Inoltre, come sempre, si potrà ancora continuare a giocare ai titoli della lista in modalità offline. Tra questi inoltre troviamo anche alcuni dei Battlefield più vecchi ed amati dalla comunità.

EA lascia fuori videogiocatori annuncio criticato
I vecchi Battlefield tra i giochi lasciati fuori – Credits: Ea.com – Games4All.it

Secondo l’ultimo annuncio di Electronic Arts, dopo il 30 novembre perderanno il supporto online Battlefield 1, Battlefield 5 e Star Wars: Battlefront 2 su Windows 7, 8 e 8.1. La decisione è stata motivata con lo scopo di rendere più sicura l’esperienza per tutti i videogiocatori. EA con una nota ha dichiarato: “Ciò significa che non possiamo più garantire la funzionalità di questi titoli quando si gioca su questi sistemi operativi dopo la data scelta“.

Una notizia che è in piena linea con la politica aziendale di EA. Ogni anno il colosso sceglie una serie di titoli che perderanno il supporto online. Alla lista si sono aggiunti anche giochi come Crysis 3, Dante’s Inferno e Dead Space 2. Lo scorso Marzo invece sono stati rimossi dallo store digitali altri titoli di rilievo come Battlefield 1943 e Battlefield Bad Company 1 e 2.

Impostazioni privacy