Arriva il limite di tempo per giocare su Steam, la nuova impostazione che divide i giocatori

Potrebbe presto arrivare su Steam una funzione molto antica e a lungo al centro di polemiche tra gli appassionati di videogiochi.

Tra tutti i meccanismi comuni nei videogiochi, i limiti di tempo sono forse i più divisivi. Molte persone giocano per godersi la libertà che spesso non hanno nella vita reale e preferiscono non essere vincolate dai limiti di tempo. Sebbene sia comprensibile che i giocatori non vogliano sentirsi di fretta o limitati, molti esperti sottolineano da anni l’importanza di limitare il tempo passato davanti allo schermo, soprattutto nel caso dei più piccoli.

su steam arriva il limite di tempo
Gli utenti di Steam potrebbero assistere all’arrivo di una discussa nuova funzione – games4all.it

Tanti grandi giochi includono limiti di tempo che sono funzionali all’esperienza nel suo complesso. Questo espediente viene spesso utilizzato per ricreare un’esperienza più immersiva, aumentare la rigiocabilità e aggiungere atmosfera e tensione.

Nella maggior parte dei casi, però, i limiti di tempo sono utili ai genitori dei piccoli videogiocatori, che rischiano di passare troppo tempo davanti allo schermo in un’età in cui non è davvero raccomandato. Steam sembra intenzionata a seguire questa linea di prevenzione nel suo prossimo aggiornamento, che però non sarà utile solo ai più piccoli.

Utenti divisi dalla possibile introduzione di una nota funzione in Steam

Secondo alcune recenti indiscrezioni, Steam starebbe lavorando a nuove impostazioni sul parental control, la serie di impostazioni che prevedono la possibilità per i genitori di controllare le attività ludiche dei figli. Per quanto si tratti ancora di indiscrezioni, le notizie sono state anticipate da Pavel Djundik, l’ideatore di SteamDB, il database più conosciuto dagli utenti che popolano giornalmente le pagine di Steam.

il limite di tempo è utile per i giocatori che non hanno disciplina
La funzione del limite di tempo è utile anche per i giocatori che non sanno smettere e passano intere nottate davanti al PC – games4all.it

In un posto condiviso su X, Djundik ha parlato del desiderio di Valve (l’azienda che ha dato vita a Steam) di ideare nuove forme di parental control sulla sua piattaforma. In particolare, sembra che Steam sarà dotata di una nuova opzione di restrizione del tempo di gioco giornaliero. Una funzione molto nota e già presente su molte console e dispositivi elettronici, che si dimostra spesso utile soprattutto per i genitori, che possono usarla per avere un maggior controllo sulle attività dei propri figli.

Anche se si tratta di una notizia non confermata, la possibilità di introdurre una limitazione di tempo è qualcosa che sta già facendo discutere i videogiocatori di tutto il mondo. In giro per il web, nelle varie discussioni su Reddit, diversi utenti hanno più volte evidenziato la necessità di uno strumento del genere su Steam. Oltre ai genitori che cercano di limitare il tempo davanti lo schermo dei propri figli, ci sono anche giocatori che chiedono una funzione del genere per il proprio benessere.

In molti, infatti, lamentano una mancanza di auto-disciplina. Anche videogiocatori esperti e adulti fanno spesso fatica a interrompere una sessione di gioco, con gravi ricadute sulle restanti attività quotidiane. Altri giocatori, invece, reputano l’introduzione di questa funzione totalmente inutile e, anzi, criticano la scelta dell’azienda di spendere tempo ed energie per la sua implementazione.

Impostazioni privacy