Amazon, cambia ciò che ricevi a casa: la rivoluzione grazie ai nuovi macchinari

Amazon si dota di nuovi macchinari e compie una rivoluzione che coinvolgerà anche i consumatori: ecco come cambia ciò che ricevi a casa.

Il più grande e-commerce del web è pronto all’ennesima rivoluzione grazie a dei nuovi macchinari utili a cambiare cosa si riceve a casa. Dopo l’annuncio delle consegne via droni anche in Italia, Amazon ha deciso di fare un passo in avanti sulla tematica ambientale e della conseguente sostenibilità.

Amazon rivoluzione nuovi macchinari
Rivoluzione Amazon grazie a dei nuovi macchinari – Games4all.it

Come ben sappiamo ogni tipo di consegna ha un impatto, più o meno grande, sull’ambiente ed è per questo che Amazon cerca di riequilibrare la situazione. I nuovi macchinari serviranno per realizzare buste di carta in grado di adeguarsi agli articoli ordinati, in questo modo si ridurranno gli sprechi. Vediamo quindi come l’e-commerce cambierà il suo modo di preparare gli articoli da spedire.

Nuovi macchinari per Amazon, un aiuto all’ambiente: come funzioneranno

I nuovi macchinari di Amazon andranno ad utilizzare un sensore incorporato capace di scansionare articoli come gli strumenti da cucina, i videogiochi e altri ancora. In questo modo si calcolerà il volume di carta necessario per effettuare un imballo sicuro e sostenibile. In precedenza gli oggetti venivano spediti in scatole di cartone più grandi delle reali dimensioni del prodotto.

Amazon realizza nuove confezioni più sostenibili
I nuovi imballaggi dell’e-commerce più noto al mondo – Games4all.it

Ogni sacchetto realizzato sarà sigillato con una tecnologia di termosaldatura che consente un confezionamento preciso e rapido. Così facendo si ridurrà drasticamente lo spazio vuoto intorno al contenuto. Per creare questo imballo non ci sarà bisogno neanche della colla per sigillare, un aspetto interessante dato che si ridurranno le risorse utili a creare una confezione.

Questa tecnologia è stata ideata dagli ingegneri Amazon che si occupano solo di questa sezione. Gli esperti hanno riprogettato i macchinari che un tempo creavano degli imballaggi in plastica, questi poi sono stati dismessi quando la società ha posto fine al confezionamento con buste di plastica monouso. I primi nuovi macchinari sono già arrivati nei centri di distribuzione a Mönchengladbach in Germania e nel Regno Unito a Bristol. I due centri hanno già imballato tanti prodotti per i clienti e l’intenzione di Amazon è quella di portare questo processo anche in altre parti del mondo.

Amazon, come dichiarato sul sito ufficiale dal capo divisione Sustainable Packaging in Europa Thais Blumer, opera sempre in direzione dell’innovazione e dell’acquisizione di nuove conoscenze. I primi test in merito ai macchinari dimostrano che la tecnologia fornisce risultati efficaci e, aggiunge, sembra pronta ad essere utilizza su ampia scala.

Impostazioni privacy