Nintendo 3DS a quota 19 milioni, ma Nintendo perde miliardi

Nintendo 3DS a quota 19 milioni, ma Nintendo perde miliardi
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

A

Nintendo 3DS continua a dare il meglio di sé. A darlo a intendere è stata proprio la grande N, fornendo i dati di vendita che hanno interessato il periodo tra aprile e giugno: ben 1.860.000 console, con un aumento vertiginoso rispetto alle unità vendute nello stesso periodo dello scorso anno, e quando scriviamo ‘vertiginoso’, parliamo di qualcosa come oltre un milione di piattaforme portatili. A questa bella notizia – che conferma che Nintendo ha intrapreso una strada vincente, si spera in continua ascesa – vanno aggiunte le dichiarazioni di Satoru Iwata di qualche tempo fa; il CEO della software house, infatti, ha sottolineato che da settembre la vendita di 3DS non sarebbe avvenuta in perdita, in quanto solo da allora saranno assorbiti i tagli operati ad agosto 2011 – un taglio pari a circa cento euro, che avrà sicuramente influenzato le previsioni economico-finanziare del team.

Le vendite totali di Nintendo 3DS ammontano a 19 milioni: una cifra impressionante che non fa altro che crescere, soprattutto grazie al mercato nipponico (Europa e America – a detta dei vertici aziendali – sono state testimioni, sin dall’inizio di quest’anno, di un calo vertiginoso degli acquisti della console).

Buone nuove vengono anche dal settore ‘software‘; pur non essendo ancora molto consistente, infatti, la line-up dei giochi per Nintendo 3DS ha fatto raggiungere alla compagnia dei risultati eccellenti: 52,81 milioni di copie, per un importo pari a 7,39 milioni in più, rispetto all’ultimo trimestre dello scorso anno.

Meno positive, ma è anche giusto che sia così, le news su Nintendo Wii, che si è piazzata con 710mila unità negli ultimi tre mesi, facendo raggiungere il traguardo di ben 96,56 milioni di unità nel mondo: un risultato decisamente positivo, se considerate la data di rilascio della console domestica.

La situazione generale è piuttosto positiva, ma da tenere sotto controllo; se l’anno scorso le perdite ammontavano a 25,5 miliardi, quest’anno la cifra si è attestata attorno ai 17,2. Gli obiettivi di vendita, proprio per questo motivo, non sono cambiati: Nintendo ha intenzione di piazzare 18,5 milioni di 3DS e 10,5 milioni fra Wii e Wii U fino a marzo 2013, mese in cui terminerà questo anno fiscale.

In bocca al lupo! E che crepi!

401

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 25/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici